Che cos’è la COCHINILLA?

Le cocciniglie, un parassita comune e molto dannoso, sono insetti emitteri. Ciò significa che sono animali a quattro ali con una proboscide succhiante e un becco snodato. Sono caratterizzati da uno scudo protettivo rotondo o ovale di colore diverso a seconda della specie. Questi piccoli animali, che misurano tra 1 mm e 1 cm, infilano il loro becco succhiatore nelle foglie. Soprattutto sulla parte inferiore, sugli steli e sui frutti delle piante, per assorbire la loro linfa, parte della quale viene espulsa sotto forma di melata (liquido zuccherino).

Questo piccolo emittero è conosciuto anche come caspilla, conchuela o coccidia e cotonetta, tra gli altri nomi.

Perché la cocciniglia compare sulle nostre piante?

La cocciniglia compare quando la pianta è malata, debole o quando subisce un qualche tipo di stress, solitamente causato da un trapianto o da una potatura errati.

Questi organismi sono visibili a colpo d’occhio, così come i loro effetti. In generale, le cocciniglie sono più frequenti nei periodi più caldi e secchi dell’anno o quando le piante mancano dei nutrienti necessari, rientrando così nei parametri descritti sopra.

unnamed

Come influisce la cocciniglia sulle nostre piante?

Le cocciniglie succhiano la linfa dalle piante, colpendo molte piante, alberi e arbusti. L’infestazione di questi insetti può produrre melata e muffa nera e causare l’ingiallimento o la caduta prematura delle foglie.

pulgon lanudo

Alcune parti della pianta possono subire malformazioni o morire, a seconda della specie e del numero di cocciniglie. Per controllare questi insetti, la pianta deve essere curata adeguatamente e i nemici naturali devono essere preservati.

Come eliminare le cocciniglie in modo naturale?

PREDATORI DI COCCINIGLIE

Cryptolaemus montrouzieri è il nemico naturale più efficace e quindi il più utilizzato. Questo coleottero, originario dell’Australia, è stato utilizzato per la prima volta in California per combattere la cocciniglia degli agrumi.

Gli adulti di Rodolia cardinalis sono rossi con macchie nere. Le larve sono rossastre e depongono le uova accanto alla cocciniglia; le larve si nutrono delle uova e delle ninfe della cocciniglia quando emergono. Preda delle cocciniglie sia allo stadio adulto che larvale.

Cochinilla algodonosa 2

PARASSITOIDI DELLA COCCINIGLIA

L’Anagyrus pseudococciè un endoparassitoide cenobionte solitario; una sola larva si sviluppa all’interno dell’ospite, anche se può depositare più di un uovo sul suo ospite.

Leptomaxtix dactylopii la vespa endoparassita Leptomaxtix dactylopii è una specie monofaga, cioè ha un solo ospite soddisfacente.

Dagli anni ’70, Aphytis melinus è diventata la specie predominante in tutte le piantagioni di arance. La femmina può uccidere da 80 a 110 cocciniglie e si stima che l’adulto possa distruggere fino al 50% dell’intera popolazione di cocciniglie di una coltura.

anagyrus