Cosa sono e a cosa servono i micro-verdure?

Innanzitutto, vorremmo spiegare cosa sono i Micro Greens. Dobbiamo dirvi che i Micro Greens non sono germinati, in quanto sono cresciuti i cotiledoni e alcune coppie di foglie vere. I germogli sono in realtà solo germogli. I microverdure sono già in grado di effettuare la fotosintesi e quindi hanno un livello più elevato di vitamine e altri fitonutrienti, come carotenoidi e polifenoli, rispetto ai germogli e persino alle piante adulte. Ecco perché i micro-verdi sono considerati un superalimento.

IMG 20171213 144325 1024x1024@2x 1024x768 1

È anche un modo molto facile per introdurre le verdure ai nostri bambini in modo molto semplice. I Micro Greens possono essere consumati tra i 7 e i 21 giorni dopo la germinazione. A seconda del tipo di seme utilizzato. Alcuni germogliano più velocemente di altri. Si usano nei succhi o nei frullati, ma anche nelle insalate o come accompagnamento ad altri piatti.

Dove coltivare i micro-verdi

Ora che sappiamo cosa sono, in questa guida spiegheremo la coltivazione dei microverdi. Per cominciare, vi diremo di quali materiali avremo bisogno per coltivare queste micropiante:

  • In vassoi o in tapper o direttamente in giardino,
  • I nostri semi biologici per Micro Greens.
  • Spruzzatore.
  • Un substrato o, come nel nostro caso, asciugamani di carta.
  • Forbici.
Berros Germinando 1024x683 1

Come coltivare i micro-verdi

  1. Lavare i semi e metterli a bagno.

Per questa fase dipendiamo un po’ dal tipo di seme e dalle dimensioni del seme. A seconda delle varietà di semi, esistono varietà più grandi o molto piccole. Come consiglio personale e dopo la nostra esperienza, consigliamo di farlo solo con semi più o meno grandi. Se lo facciamo con semi piccoli, potremmo perderne molti lungo il percorso o non sarà facile raccoglierli in seguito. Pertanto, questa fase va eseguita solo con i semi più grandi.

2. Prepariamo l’area di coltivazione.

Inumidire bene la superficie scelta per i germogli, sia il substrato che abbiamo preparato sia un tovagliolo di carta. Ricordate di farlo già nel contenitore in cui devono germogliare.

3. Abbiamo scelto i nostri semi e li abbiamo sparsi.

Una volta ottenuta la varietà o le varietà che utilizzeremo, le spargiamo bene sulla superficie che abbiamo scelto. Questo deve avvenire in modo uniforme, occupando il maggior spazio possibile e senza lasciare troppi spazi vuoti tra di loro.

4. Inumidire e coprire.

Con il nostro spruzzatore bagniamo tutti i semi, in modo che siano ben inumiditi. Una volta fatto questo, li copriamo se abbiamo scelto la conicità o i vassoi di coltivazione. Vi sveliamo un trucco per germogliare più velocemente. È possibile spruzzare acqua un po’ calda, ma senza esagerare. E posizionando le vaschette sulle zone calde della casa, come ad esempio i fornelli. Ciò contribuisce a creare le condizioni ottimali per la germinazione.

Dopo 24-72 ore, a seconda della varietà scelta, togliere il coperchio e collocare in una zona con luce solare indiretta.

5. Manutenzione delle nostre piantine.

I nostri microverdure sono molto apprezzati se li idratate con l’uso dello spruzzatore. Per questo motivo spruzziamo 2 o 3 volte al giorno.

coltivazione

Come raccogliere i micro-verdure

A seconda del tipo di seme e della varietà che abbiamo scelto, in un periodo compreso tra 1 e 3 settimane dalla germinazione potremo consumare questo superalimento. Per la raccolta si usano le forbici. Taglieremo quasi a filo con la superficie scelta, sia essa un substrato o un tovagliolo.

Li raccoglieremo a manciate e se vogliamo possiamo pulirli… Ora sono pronti per il consumo.

Microgreens

Si possono anche conservare per qualche giorno in frigorifero. L’unico problema è che perde il suo sapore e le sue proprietà. Si consiglia pertanto di consumarlo subito.

Come si è visto, la coltivazione dei Micro Greens è molto semplice e non è necessario attendere mesi per il raccolto. Coltivando colture scaglionate di Micro Greens possiamo consumare questo superalimento ogni settimana. È anche un modo sano e salutare per introdurre le verdure ai nostri bambini o anche a chi non ama molto le verdure.

I nostri bambini potranno vedere e partecipare anche a casa, imparando così a conoscere i cicli delle piante.